Amministrazione trasparente

  1. Home
  2. navigate_next
  3. La Fondazione
  4. navigate_next
  5. Amministrazione trasparente

Approvazione Prefettura di Perugia
Annotazione nel registro delle persone giuridiche
P.G. N. 1153 P.A. N. 1154
Ai sensi degli Artt. 2 e 4 del D.P.R. N. 361/2000 Fondazione Centro Italiano di Studi Sull’Alto Medioevo
Fondazione Centro Italiano di Studi Sull’Alto Medioevo

Scorri con le freccie per leggere lo statuto

STATUTO FONDAZIONE C.I.S.A.M.

Gli organi della Fondazione sono:

Il Presidente:
Enrico Menestò.

Il Consiglio Scientifico:
Ermanno Arslan, Paolo Cammarosano, Antonio Carile, Guglielmo Cavallo, Giuseppe Cremascoli, Fabrizio Crivello, Carla Falluomini, Paolo Grossi, Francesco Stella, Massimo Montanari, Antonio Padoa Schioppa, Francesca Romana Stasolla, Giuseppe Sergi.
Il Consiglio di Amministrazione:
Antonio Carile, Antonio Padoa Schioppa, Mario Rampini, Francesca Romana Stasolla
Il Collegio dei Revisori: Lucio Grimaldino, Roberto Rossi, Francesco Ruggieri, componenti effettivi Leonardo Casini, supplente

Presidenti Onorari
Ovidio Capitani, 2006

Organi del C.I.S.A.M dal 1952

Presidenti Onorari
Giuseppe Ermini, 1977-†1981; Ovidio Capitani, 1997-†2012

Presidenti
Giuseppe Ermini, 1952-1977; Raoul Manselli, 1977-†1984; Ovidio Capitani, 1985-1997; Enrico Menestò 1997.

Consiglieri
Giovanni Antonelli, 1987-2003; Girolamo Arnaldi, 1970-1997; Ermanno Arslan, 1998; Wart Arslan, 1961-†1968; Ottone d’Assia, 1993-†1998; Franco Bartoloni, 1952-†1956; Giulio Battelli, 1978-2002; Carlo Battisti, 1958-†1977; Enrico Besta, 1952-†1952; Ottorino Bertolini, 1952-†1977; Gian Piero Bognetti, 1952-†1963; Paolo Cammarosano, 2000; Michelangelo Cagiano De Azevedo, 1967-†1981; Francesco Calasso, 1956-†1965; Ovidio Capitani, 1970-1985, 1997; Antonio Carile, 1985; Guglielmo Cavallo, 1989; Carlo Cecchelli, 1952-†1961; Giorgio Cencetti, 1952-†1970; Gino Chierici, 1952-†1961; Nicola Cilento, 1982-†1988; Francesco Cognasso, 1952-†1986; Giuseppe Cremascoli, 1997; Letizia Ermini Pani-†2018, 1992; Giorgio Falco, 1952-†1966; Gina Fasoli, 1966-†1992; Ezio Franceschini, 1952-†1983; Fausto Franco, 1952-†1968; Arsenio Frugoni, 1969-†1970; Vito Fumagalli, 1984-†1997; Tullio Gregory, 1977-†2019; Paolo Grossi, 2000; Pasquale Laureti, 1952-†1961; Pier Silverio Leicht, 1952-†1955; Claudio Leonardi, 1970-†2010; Raoul Manselli, 1961-1977; Gisberto Martelli, 1968-1980; Carlo Alberto Mastrelli, 1977-†2018; Enrico Menestò, 1997; Massimo Montanari, 1997; Angelo Monteverdi, 1952-†1967; Carlo Guido Mor, 1952-†1990; Raffaello Morghen, 1952-†1983; Giovanni Orlandi, 1983-1993; Antonio Padoa Schioppa, 1986; mons.Pio Paschini, 1952-†1963; Giovan Battista Pellegrini, 1979-2001; Adriano Peroni, 1982-2019; Agostino Pertusi, 1968-†1979; Giovan Battista Picotti, 1957-†1970; Alessandro Pratesi, 1981 – 1996; Angiola Maria Romanini, 1981-2000; Mario Salmi, 1952-†1980; Giuseppe Sergi, 1997; Giovan Domenico Serra, 1952-†1958; Ernesto Sestan, 1959-†1986; Luigi Simeoni, 1952-†1952; Giovanni Tabacco, 1965-†2002; Pietro Vaccari, 1952-†1976; Giuseppe Vidossi, 1952-†1969; Gustavo Vinay, 1961-1977; Cinzio Violante, 1963-†2001; Giulio Vismara, 1977-1999.

Direttori
Giovanni Antonelli, 1952-1987; Enrico Menestò,1987-1997; Stefano Brufani, 1997-2002.

Consiglieri Aggregati
Girolamo Arnaldi, 1968-1970; Giulio Battelli, 1970-1978; Ovidio Capitani, 1968-1970; Claudio Leonardi, 1969-1970; Carlo Alberto Mastrelli, 1968-1977; Giovanni Miccoli, 1970-1977; Giovan Battista Pellegrini, 1969-1979; Adriano Peroni, 1969-1982; Alessandro Pratesi, 1977-1981.

Esperti
Ottone d’Assia, 1979-1993; Letizia Ermini Pani, 1979-1992.

Presidente:indennità annua lorda € 11.700,00

Componenti C.d.A.: gettone di partecipazione alle riunioni € 270,00

Collegio dei Revisori:

– Presidente indennità annua € 2.579,72
– componenti indennità annua € 1.719,81
– gettoni per partecipazione riunioni C.d.A. € 270,00

Contatti
Fondazione Centro Italiano di Studi Sull’Alto Medioevo

Nuova sede operativa:
Palazzo Arroni – via dell’Arringo, s.n.c.
06049 Spoleto (PG)
Tel. e fax + 39 0743 225630
e-mail: cisam@cisam.org

Orario apertura uffici

Lunedi Martedi Mercoledi Giovedi Venerdi
AM 8 – 14 8 – 14 8 – 14 8 – 14 8 – 14
PM 15 – 18 15 – 18

REFERENTI INDIRIZZO E-MAIL

Coordinatore scientifico, prof.Massimiliano Bassetti:
e-mail: massimiliano.bassetti@cisam.org

Coordinatrice amministrativa, Alessandra Massari:
e-mail: alessandra.massari@cisam.org

Ufficio amministrazione, Paolo Proietti:
e-mail: paolo.proietti@cisam.org

Ufficio vendite-abbonamenti, Andrea Trabalza:
e-mail: trabalza@cisam.org

Ufficio editoriale, Roberto Arelli:
e-mail: roberto.arelli@cisam.org

Ufficio spedizioni, Fabio Simoneschi:
e-mail: fabio.simoneschi@cisam.org

Redazione Studi Medievali, Francesca Bernardini:
e-mail: studimedievali@cisam.org

Redazione Temporis Signa
e-mail: temporissigna@cisam.org

Biblioteca
e-mail: biblioteca@cisam.org

Informativa per il trattamento dei dati personali
Ai sensi dell’articolo 13 e 14 del Regolamento UE 679/2016, La Fondazione Centro Italiano di studi sull’alto medioevo – CISAM, (in seguito Fondazione CISAM), con sede legale in Piazza Libertà, 12 e sede operativa in Via dell’Arrigo snc – 06049 Spoleto (PG), in qualità di Titolare del trattamento, fornisce le informazioni relative al trattamento dei dati afferenti le persone fisiche quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo, suoi lavoratori dipendenti e lavoratori dipendenti di eventuali subfornitori utilizzati nell’ambito della gestione del Contratto.

1. Titolare del trattamento
Titolare del trattamento è: a Fondazione Centro Italiano di studi sull’alto medioevo – CISAM, con sede legale in Piazza Libertà, 12 e sede operativa in Via dell’Arrigo snc – 06049 Spoleto (PG), tel. 0743 225630, email cisam@cisam.org

2. Finalità e base giuridica del trattamento
I dati personali che il fornitore conferisce alla Committente saranno trattati per le seguenti finalità:
• per ottenere informazioni anche in fase precontrattuale;
• per la gestione del Contratto inclusa la gestione della corrispondenza e delle comunicazioni in genere con il fornitore;
• per finalità connesse all’adempimento delle obbligazioni tutte nascenti dal Contratto;
• per finalità afferenti al controllo della corretta esecuzione del Contratto da parte del Fornitore e delle obbligazioni tutte da esso nascenti, funzionale o inerente alla verifica dell’adempimento o della violazione delle obbligazioni di cui al Contratto e per le conseguenti determinazioni in merito alla qualificazione stessa del Fornitore;
• per attività di gestione ed elaborazione a fini amministrativi, fiscali e contabili (comunicazioni, fatturazione passiva, pagamenti, ecc.) relative alla gestione del Contratto;
• per finalità connesse all’adempimento di obblighi di legge o alla collaborazione alle eventuali richieste dell’Autorità Giudiziaria.

3. Natura obbligatoria o facoltativa dei dati
Fatto salvo il caso di eventuali trattamenti di dati per finalità ulteriori rispetto alla gestione del rapporto contrattuale ed all’esecuzione di obblighi di legge, ipotesi in cui il conferimento dei dati è assolutamente facoltativo e che saranno opportunamente segnalate al Fornitore, il conferimento dei dati è obbligatorio per dar seguito agli adempimenti derivanti dal rapporto contrattuale. Ne consegue che il loro mancato conferimento inibisce la possibilità di avviare, gestire e proseguire il rapporto contrattuale.

4. Modalità di trattamento
Il trattamento dei dati personali forniti al Titolare è realizzato per mezzo delle operazioni indicate all’art. 4 n. 2) GDPR, e precisamente: raccolta, registrazione, organizzazione, strutturazione, conservazione, adattamento o modifica, estrazione, consultazione, uso, comunicazione mediante trasmissione, diffusione o qualsiasi altra forma di messa a disposizione, raffronto o interconnessione, limitazione, cancellazione e distruzione dei dati. I dati personali sono sottoposti a trattamento sia cartaceo che elettronico e/o automatizzato. Il trattamento è svolto da incaricati e collaboratori nell’ambito delle rispettive funzioni ed in conformità alle istruzioni ricevute, sempre e soltanto per il conseguimento delle specifiche finalità rispettando scrupolosamente i principi di riservatezza e di sicurezza richiesti dalle norme applicabili.

5. Accesso ai dati
I dati potranno essere resi accessibili per le finalità di cui al punto 2: • Ai dipendenti e collaboratori del Titolare nella loro qualità di incaricati e/o responsabili interni del trattamento e/o amministratori di sistema; • A società terze o altri soggetti (a titolo indicativo, istituti di credito, studi professionali, consulenti, società di assicurazione ecc) che svolgono attività in outsourcing per conto del Titolare, nella loro qualità di responsabili esterni del trattamento. Il Titolare garantisce che i trattamenti eseguiti dai terzi sono effettuati in modo da garantire comunque un adeguato livello di confidenzialità dei dati stessi. L’elenco aggiornato dei responsabili e degli incaricati al trattamento è custodito presso la sede legale del Titolare del trattamento.

6. Comunicazione di dati
Senza la necessità di un espresso consenso (art. 6 GDPR) il Titolare potrà comunicare i suoi dati per le finalità di cui al punto 2 a Organismi di Vigilanza e/o Autorità Giudiziarie nonché a tutti gli altri soggetti ai quali la comunicazione sia obbligatoria per legge per l’espletamento delle finalità suddette. I Suoi dati non saranno diffusi.

7. Trasferimento di dati
I suoi dati non sono oggetto di trasferimento al di fuori dell’Unione Europea. Resta in ogni caso inteso che il Titolare, ove si rendesse necessario, avrà facoltà di trasferire i dati in Unione Europea e/o in paesi extra UE. In tal caso, il Titolare assicura sin d’ora che il trasferimento dei dati extra UE avverrà in conformità alle disposizioni di legge applicabili stipulando, se necessario, accordi che garantiscano un livello di protezione adeguato e/o adottando le clausole contrattuali standard previste dalla Commissione Europea e/o norme vincolanti di impresa.

8. Periodo di conservazione dei dati
I dati saranno trattati per il periodo di vigenza del Contratto cui si riferiscono, relativamente ad adempimenti di legge per il tempo richiesto dalla stessa.

9. Diritti dell’interessato
Nella sua qualità di interessato, ha i diritti di cui agli artt. 15 e ss. GDPR, e precisamente i diritti di:

a. ottenere dal titolare del trattamento la conferma che sia o meno in corso un trattamento di dati personali che lo riguardano e in tal caso, di ottenere l’accesso ai dati personali e alle seguenti informazioni: le finalità del trattamento; le categorie di dati personali in questione; i destinatari o le categorie di destinatari a cui i dati personali sono stati o saranno comunicati, in particolare se destinatari di paesi terzi o organizzazioni internazionali; quando possibile, il periodo di conservazione dei dati personali previsto oppure, se non è possibile, i criteri utilizzati per determinare tale periodo; qualora i dati non siano raccolti presso l’interessato, tutte le informazioni disponibili sulla loro origine; l’esistenza di un processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione e, almeno in tali casi, informazioni significative sulla logica utilizzata, nonché l’importanza e le conseguenze previste di tale trattamento per l’interessato;

b. ottenere dal titolare del trattamento la rettifica dei dati personali inesatti che lo riguardano senza ingiustificato ritardo. Tenuto conto delle finalità del trattamento, l’interessato ha il diritto di ottenere l’integrazione dei dati personali incompleti, anche fornendo una dichiarazione integrativa;

c. ottenere dal titolare del trattamento la cancellazione dei dati personali che lo riguardano senza ingiustificato ritardo, se sussiste uno dei motivi seguenti: a) i dati personali non sono più necessari rispetto alle finalità per le quali sono stati raccolti o altrimenti trattati; b) l’interessato revoca il consenso su cui si basa il trattamento conformemente all’articolo 6, paragrafo 1, lettera a), o all’articolo 9, paragrafo 2, lettera a), e se non sussiste altro fondamento giuridico per il trattamento; c) l’interessato si oppone al trattamento ai sensi dell’articolo 21, paragrafo 1, e non sussiste alcun motivo legittimo prevalente per procedere al trattamento, oppure si oppone al trattamento ai sensi dell’articolo 21, paragrafo 2; d) i dati personali sono stati trattati illecitamente; e) i dati personali devono essere cancellati per adempiere un obbligo legale previsto dal diritto dell’Unione o dello Stato membro cui è soggetto il titolare del trattamento; f) i dati personali sono stati raccolti relativamente all’offerta di servizi della società dell’informazione di cui all’articolo 8, paragrafo 1;

d. ottenere dal titolare del trattamento la limitazione del trattamento quando ricorre una delle seguenti ipotesi: a) l’interessato contesta l’esattezza dei dati personali, per il periodo necessario al titolare del trattamento per verificare l’esattezza di tali dati personali; b) il trattamento è illecito e l’interessato si oppone alla cancellazione dei dati personali e chiede invece che ne sia limitato l’utilizzo; c) benché il titolare del trattamento non ne abbia più bisogno ai fini del trattamento, i dati personali sono necessari all’interessato per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria; d) l’interessato si è opposto al trattamento ai sensi dell’articolo 21, paragrafo 1, in attesa della verifica in merito all’eventuale prevalenza dei motivi legittimi del titolare del trattamento rispetto a quelli dell’interessato;

e. ricevere in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico i dati personali che lo riguardano forniti a un titolare del trattamento e trasmettere tali dati a un altro titolare del trattamento senza impedimenti da parte del titolare del trattamento cui li ha forniti qualora: a) il trattamento si basi sul o su un contratto b) il trattamento sia effettuato con mezzi automatizzati. Nell’esercitare i propri diritti relativamente alla portabilità dei dati l’interessato ha il diritto di ottenere la trasmissione diretta dei dati personali da un titolare del trattamento all’altro, se tecnicamente fattibile;

f. opporsi in qualsiasi momento, per motivi connessi alla sua situazione particolare, al trattamento dei dati personali che lo riguardano ai sensi dell’articolo 6, paragrafo 1, lettere e) o f), compresa la profilazione sulla base di tali disposizioni. Qualora i dati personali siano trattati per finalità di marketing diretto, l’interessato ha il diritto di opporsi in qualsiasi momento al trattamento dei dati personali che lo riguardano effettuato per tali finalità, compresa la profilazione nella misura in cui sia connessa a tale marketing diretto;

g. diritto di non essere sottoposto a una decisione basata unicamente sul trattamento automatizzato, compresa la profilazione, che produca effetti giuridici che lo riguardano o che incida in modo analogo significativamente sulla sua persona;

h. diritto di proporre reclamo a un’autorità di controllo.

Modalità di esercizio dei diritti
Potrà in qualsiasi momento esercitare i diritti contattando, il Titolare del trattamento al seguente indirizzo email: cisam@cisam.org